"Before Midnight" di Richard Linklater

I film usciti al cinema che concorrono agli IOMA 2013 (1 Aprile 2013 - 31 Marzo 2014)
User avatar
cirokisskiss
Regista
Regista
Posts: 3212
Joined: Wednesday 7 January 2009, 15:33
Sesso: Uomo
Film: i film che colpiscono al cuore
Location: Napoli

Re: "Before Midnight" di Richard Linklater

Post by cirokisskiss » Saturday 11 January 2014, 0:01

"Prima dell'alba" rappresenta tutt'ora un irripetuto e riuscito esperimento di congiunzione tra romanticismo, saturo di scoppiettante contestualizzazione giovanile e i suoi derivati input di freschezza e passionalità, e approccio cerebrale messo in essere da una verbosità strabordante capace non solo di convertire la delicatezza del sentimento in estroversa e divertita logorroicità dei personaggi, ma deconcentradosi in una totalizzante trattazione morale (dalle prospettive personalizzanti) a tutto tondo, accarezzando aspetti intellettuali, umani e artistici particolarmente ammiccanti ed intelligenti. Il nove anni dopo, al tramonto, corteggiava un tentativo intenzionato ad affrontare una maturazione concettuale dei due giovani amanti, delle loro raggiunte e sfaldate aspirazioni, dei loro successi ed insuccessi, rispolverando pigramente la propensione ad una visione del mondo ai limiti del retorico, che fallisce l'emulazione della centrata intelligenza del primo capitolo (principalmente causata da elucubrazioni che non trovano una giustificata collocazione) e smarrendo la nostalgica e delicata costruzione sentimentale sopraffatta da inutili isterismi. Before Midnight sembra inizialmente poco incline ad un'incastro legato al tassello originario, ma bensì cerca minacciosamente di sventolare il cartellone del secondo round, quasi avesse la triste intenzione di costruirsi sullo sgraziato dinamismo delle passeggiate parigine; Inconfutabile è la consolidata verbosità di sceneggiatura che, nella prima metà del film, sembra ispirarsi fin troppo alle direttive poco necessarie del secondo capitolo, riabbracciando una saccenza intellettuale fine a se stessa, inondando le caratterizzazioni e piegandosi ad una morale sulla realtà tecnologica che non aggiunge nessuna inedita prospettiva alla questione. Ma il tutto si raddrizza verso il giusto versante quando si svelano gli assi nella manica e i due personaggi si riservano uno spaccato estremo e selvaggio di crisi di coppia, un dualismo messo in scena con particolare maestria di sceneggiatura, un incalzante botta e risposta dai toni folgoranti, perfidi, ironici e deliziosamente autentici. Ed è così che questo terzo capitolo trova un suo senso, nell'essere essenzialmente la perfetta antitesi della formazione sognante di Prima dell'alba, la conseguenza necessaria, la metabolizzazione consumata ma sempre ottimista di una vita vissuta mano nella mano nonostante le unghie affilate.

User avatar
Cloak 77
Produttore
Produttore
Posts: 624
Joined: Thursday 19 May 2011, 10:53

Re: "Before Midnight" di Richard Linklater

Post by Cloak 77 » Wednesday 16 April 2014, 4:07

Una gigantesca, cartolinesca, compiaciutissima.... rottura di coglioni!!!!

Locked

Return to “Film”