"Blancanieves" di Pablo Berger

I film usciti al cinema che concorrono agli IOMA 2013 (1 Aprile 2013 - 31 Marzo 2014)
Locked
User avatar
Blue
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 21645
Joined: Sunday 4 March 2007, 1:00
Sesso: Uomo
Location: Londra 1973 (To)

"Blancanieves" di Pablo Berger

Post by Blue » Monday 4 November 2013, 17:00

blancanieves.jpg
(133.37 KiB) Downloaded 712 times
Blancanieves
Titolo originale: Blancanieves

Nazione: Spagna
Anno: 2012
Genere: Drammatico
Durata: 90'

Regia: Pablo Berger

Sito ufficiale: http://www.arcadiamotionpictures.com/14/blancanieves

Cast: Maribel Verdú, Daniel Giménez Cacho, Ángela Molina, Pere Ponce, Macarena García, Sofía Oria, Josep Maria Pou, Inma Cuesta, Ramón Barea, Emilio Gavira, Sergio Dorado

Produzione: Arcadia Motion Pictures, Canal+ España, Arte France Cinéma
Distribuzione: Movies Inspired

Data di uscita: 31 Ottobre 2013

Trama:
La vicenda si svolge nel sud della Spagna, presumibilmente in Andalusia, tra gli anni '10 e '20 del secolo scorso. Carmen (Sofía Oria) è una graziosa bambina, figlia del noto torero Antonio Villalta (Daniel Giménez Chaco). L'uomo, pur essendo facoltoso, dopo un grave incidente nell’arena è paraplegico e ridotto su una sedia a rotelle. Inoltre soffre per il dolore della perdita dell'amata consorte, deceduta in occasione del parto della figlia. È accudito da Encarna (Maribel Verdú), un'infermiera ambiziosa e falsa. La donna, che brama il lusso e uno status sociale elevato, riesce a sposarlo e diventa la matrigna di Carmen. Consumata dalla gelosia, odia la figliastra e la tratta con dispotismo sadico. Fortunatamente la bambina gode delle amorevoli attenzioni della nonna (Ángela Molina), una famosa ballerina di flamenco che le insegna la danza, e di suo padre, che invece le insegna segretamente l'arte della corrida. Un giorno Carmen viene fatta rapire da Encarna, che nel frattempo ha ucciso suo padre Don Antonio, e la bimba rischia a sua volta la morte, ma viene salvata da un gruppo di toreri nani di cui diventa la pupilla. Grazie ai loro insegnamenti la ragazza diviene un torero di grande fama, assumendo il nome di Blancanieves (Macarena García), fino a trionfare nell'arena principale della città, suscitando però la terribile ira di Encarna che assiste alla corrida...
Realizzato in bianco e nero e muto (i dialoghi sono affidati alle didascalie tra una scena e l’altra), il film sembra ispirarsi ai maestri dell’espressionismo cinematografico degli anni ‘20, in cui il film è ambientato, ma l’espressività degli interpreti e la regia sono tutti moderni.
Image

User avatar
Orpheus
Regista
Regista
Posts: 2847
Joined: Tuesday 30 March 2010, 15:49
Sesso: Uomo
Registi Preferiti: Jane Campion, Jean-Pierre Jeunet, Roman Polanski, Michael Powell, Emeric Pressburger, Tim Burton, Bernardo Bertolucci, Bob Fosse, Tarsem Singh, Woody Allen, Michel Gondry, Alfonso Cuarón, Wes Anderson, Spike Jonze, Terry Gilliam, François Truffaut, Hayao Miyazaki, Robert Rodriguez, Gus Van Sant, Dario Argento, Mark Romanek, Federico Fellini, Edgar Wright, Terrence Malick, Elio Petri, Brian De Palma, Sofia Coppola, Guillermo del Toro, Christophe Honoré, Todd Haynes, Paolo Sorrentino

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by Orpheus » Monday 4 November 2013, 17:23

Image

badlands
Regista
Regista
Posts: 2021
Joined: Saturday 30 October 2004, 1:00

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by badlands » Monday 4 November 2013, 21:16

ma che sprecano a fare i soldi per farlo uscire in tre sale?

User avatar
Orpheus
Regista
Regista
Posts: 2847
Joined: Tuesday 30 March 2010, 15:49
Sesso: Uomo
Registi Preferiti: Jane Campion, Jean-Pierre Jeunet, Roman Polanski, Michael Powell, Emeric Pressburger, Tim Burton, Bernardo Bertolucci, Bob Fosse, Tarsem Singh, Woody Allen, Michel Gondry, Alfonso Cuarón, Wes Anderson, Spike Jonze, Terry Gilliam, François Truffaut, Hayao Miyazaki, Robert Rodriguez, Gus Van Sant, Dario Argento, Mark Romanek, Federico Fellini, Edgar Wright, Terrence Malick, Elio Petri, Brian De Palma, Sofia Coppola, Guillermo del Toro, Christophe Honoré, Todd Haynes, Paolo Sorrentino

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by Orpheus » Tuesday 5 November 2013, 11:20

Tanto non c'era nemmeno il doppiaggio, sarà stata un uscita tecnica low cost
Image

badlands
Regista
Regista
Posts: 2021
Joined: Saturday 30 October 2004, 1:00

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by badlands » Tuesday 5 November 2013, 19:34

comunque mi attira molto,l'uscita in dvd è prevista a breve o mai?

User avatar
Orpheus
Regista
Regista
Posts: 2847
Joined: Tuesday 30 March 2010, 15:49
Sesso: Uomo
Registi Preferiti: Jane Campion, Jean-Pierre Jeunet, Roman Polanski, Michael Powell, Emeric Pressburger, Tim Burton, Bernardo Bertolucci, Bob Fosse, Tarsem Singh, Woody Allen, Michel Gondry, Alfonso Cuarón, Wes Anderson, Spike Jonze, Terry Gilliam, François Truffaut, Hayao Miyazaki, Robert Rodriguez, Gus Van Sant, Dario Argento, Mark Romanek, Federico Fellini, Edgar Wright, Terrence Malick, Elio Petri, Brian De Palma, Sofia Coppola, Guillermo del Toro, Christophe Honoré, Todd Haynes, Paolo Sorrentino

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by Orpheus » Wednesday 6 November 2013, 11:29

Previsto sicuramente, l'avranno fatto uscire in sala proprio per sbloccare l'uscita del DVD, però non mi pare ci sia una data pronta.
Image

User avatar
cirokisskiss
Regista
Regista
Posts: 3212
Joined: Wednesday 7 January 2009, 15:33
Sesso: Uomo
Film: i film che colpiscono al cuore
Location: Napoli

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by cirokisskiss » Sunday 10 November 2013, 19:59

Potrebbe sembrare lecito un paragone con quel "The Artist" che ha sferzato un grido di ribalta prepotente, attirando grande curiosità ed attenzione su quei cineasti che ancora, quasi in incognito, si dilettano nella realizzazione ormai poco convenzionale di film in bianco e nero e per di più muti; Analogie di intenzione che non regge un confronto concettuale e concreto solo per la messa in scena di una sublime prima parte di questo Blancanieves. Il film di Berger ha la spiccata intelligenza di non sfruttare il mezzo d'epoca per creare qualcosa di affannosamente referenziale ad un certo tipo di atmosfere, non incalza in una forzata ridondanza di costumi ammiccanti, musiche prevedibili nella loro piacevolezza e pacchiani scimmiottamenti dal sopracciglio costantemente all'insù, bensì lo sfrutta stereotipando, a favore di una contestualizzazione fascinosa ed efficace, un contesto iberico che userà come scenografia ad una fiaba che parte con delle intenzioni a dir poco promettenti. Tutta la prima parte è un continuo susseguirsi di dolcissima e delicata drammaticità, dramma messo in primo piano e mai calpestato da un' assordante voglia di forzare la mano e trovare qualcosa che facilmente potrebbe divertire e stupire lo spettatore con la scusante di un fine da commedia o romanticismo mellifluo e ricattatorio dovuto alla sua indole, ma bensì il mezzo d'epoca e tutto ciò che ne consegue, diventa pretesto per raccontare una storia che raggiunge un livello di empatizzazione fortissimo con lo spettatore, riuscendo genuinamente ad emozionare e allo stesso tempo stupire con una messa in scena talmente spontanea da non cercare nessun pretesto preventivo per strappare quel sorriso che quasi non ti aspetti. Quasi ci si dimentica di star ammirando un racconto ispirato alla favola dei fratelli Grimm, ed è proprio questo il punto di rottura, quasi brutale ed inaspettato, che evita la totale riuscita a questa pellicola; La seconda parte, quasi ricordandosi da un momento all'altro a chi deve il nome del suo film, vira troppo forzatamente alle dinamiche della famosa favola, distaccandosi, con fare discontinuo e fastidiosamente improvviso, a quelle ottime atmosfere e premesse della prima parte, con un continuo susseguirsi di una narrazione statica e di una costruzione visiva che perde il brio e la delicatezza che mai avrebbe dovuto perdere. Un'ottima occasione sfruttata solo in parte ma che rimpiange il suo andazzo finale in un epilogo che nonostante tutto riesce ad assestare un colpo di riuscita da far ammettere un sincero e sentito apprezzamento.

User avatar
Cloak 77
Produttore
Produttore
Posts: 624
Joined: Thursday 19 May 2011, 10:53

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by Cloak 77 » Wednesday 5 March 2014, 9:20

Fuori controllo fra surrealismo, grottesco e fiaba, ma crudele il giusto nelle sequenze del bacio a Biancaneve o delle foto con la salma del torero.

User avatar
nicolat17
Regista
Regista
Posts: 3042
Joined: Thursday 9 February 2006, 1:00
Sesso: Uomo
Location: Salerno

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by nicolat17 » Friday 7 March 2014, 19:09

Film valido, tecnicamente soprattutto tra fotografia, musiche, costumi e anche la regia.

Iomabile per colonna sonora, scenografia, costumi e attr. non pro Maribel Verdù.

User avatar
cirokisskiss
Regista
Regista
Posts: 3212
Joined: Wednesday 7 January 2009, 15:33
Sesso: Uomo
Film: i film che colpiscono al cuore
Location: Napoli

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by cirokisskiss » Friday 7 March 2014, 21:49

Ma la colonna sonora è originale vero?

User avatar
nicolat17
Regista
Regista
Posts: 3042
Joined: Thursday 9 February 2006, 1:00
Sesso: Uomo
Location: Salerno

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by nicolat17 » Saturday 8 March 2014, 0:57

cirokisskiss wrote:Ma la colonna sonora è originale vero?
io ho capito di si

User avatar
lestat79
Regista
Regista
Posts: 2941
Joined: Sunday 24 April 2005, 1:00
Location: Prov. Torino
Contact:

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by lestat79 » Thursday 3 April 2014, 8:22

Bellissimo. Originale, fantasioso, visionario. Ottima regia sceneggiatura fotografia colonna sonora costumi.
Da vedere!
Ricordati di recuperare

Boyhood
Locke
Mud
Classe enemy

e per gli italiani

Hungry hearts
Le meraviglie
Anime nere

User avatar
andros
Regista
Regista
Posts: 6182
Joined: Thursday 14 October 2004, 1:00
Sesso: Uomo
Location: New Haven - Connecticut
Contact:

Re: "Blancanieves" di Pablo Berger

Post by andros » Monday 14 April 2014, 23:56

L'ho trovato perfetto, sotto ogni punto di vista.
Insieme a Holy motors, forse è la cosa più anticonvenzionale che ho visto quest'anno, e vi sono davvero grato per averlo messo tra i film da recuperare.

La colonna sonora, oltre che essere originale, è un capolavoro e va nominata ad ogni costo, come anche regia, fotografia, scenografie e costumi.
Video colonne sonore 2014: http://youtu.be/dGk3zSrB0t8

Locked

Return to “Film”