COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post Reply
User avatar
alinti
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 15790
Joined: Monday 26 February 2007, 1:00
Contact:

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by alinti » Wednesday 21 April 2010, 13:43

Si Ferrarista, se vuoi mandare a quel paese Sandrix ne hai facoltà, tanto lui fa così con tutti :lol:
Utilizza un linguaggio iperbolico, non ti scandalizzare.

W Massa.
.

User avatar
sandrix81
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 14276
Joined: Friday 15 October 2004, 1:00
Registi Preferiti: Jean-Luc Godard, François Truffaut, Eric Rohmer, Sam Raimi, Ozu Yasujiro, Friedrich Wilhelm Murnau, Dziga Vertov, Buster Keaton, Ernst Lubitsch, Alain Resnais, Georg Wilhelm Pabst, Carl Theodor Dreyer, Alfred Hitchcock, Howard Hawks, Nicholas Ray, John Ford, Billy Wilder, Frank Capra, Sam Peckinpah, Peter Bogdanovich, Steven Spielberg, William Friedkin, John Carpenter, George A. Romero, Woody Allen, Nanni Moretti, Roberto Rossellini, Jean Renoir, Orson Welles, Max Ophuls, Jacques Tati, Kitano Takeshi, Kim Ji-Woon, Lars Von Trier, David Lynch, Jean Marie Straub e Danièle Huillet, Jacques Rozier, Jean Rouch, Quentin Tarantino, Cameron Crowe, Brian De Palma
Film: I 400 COLPI (Truffaut, 1959), FAUST (Murnau, 1926), VIAGGIO A TOKYO (Ozu, 1953), SYMPATHY FOR THE DEVIL (Godard, 1968), IL RAGGIO VERDE (Rohmer, 1986), CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA (Donen/Kelly, 1952), LA FINESTRA SUL CORTILE (Hitchcock, 1954), MANHATTAN (Allen, 1979), SENTIERI SELVAGGI (Ford, 1956), DARKMAN (Raimi, 1990)
Location: Bologna o Sambuceto?
Contact:

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by sandrix81 » Wednesday 21 April 2010, 14:26

se avessi voluto fare un attacco personale avrei, evidenziando la povertà di un simile approccio all'arte ("se non ti spacca i coglioni in quattro non può essere bello") e procedendo a ritroso da essa, ridicolizzato la tua persona. invece, dato che non ho alcun interesse per una cosa del genere, mi sono limitato a farti notare che avevi scritto delle amenità.
"Io ho letto il libro e se non ci fosse Gatsby, il romanzo non sarebbe stato scritto" (marlon-brando)

User avatar
sandrix81
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 14276
Joined: Friday 15 October 2004, 1:00
Registi Preferiti: Jean-Luc Godard, François Truffaut, Eric Rohmer, Sam Raimi, Ozu Yasujiro, Friedrich Wilhelm Murnau, Dziga Vertov, Buster Keaton, Ernst Lubitsch, Alain Resnais, Georg Wilhelm Pabst, Carl Theodor Dreyer, Alfred Hitchcock, Howard Hawks, Nicholas Ray, John Ford, Billy Wilder, Frank Capra, Sam Peckinpah, Peter Bogdanovich, Steven Spielberg, William Friedkin, John Carpenter, George A. Romero, Woody Allen, Nanni Moretti, Roberto Rossellini, Jean Renoir, Orson Welles, Max Ophuls, Jacques Tati, Kitano Takeshi, Kim Ji-Woon, Lars Von Trier, David Lynch, Jean Marie Straub e Danièle Huillet, Jacques Rozier, Jean Rouch, Quentin Tarantino, Cameron Crowe, Brian De Palma
Film: I 400 COLPI (Truffaut, 1959), FAUST (Murnau, 1926), VIAGGIO A TOKYO (Ozu, 1953), SYMPATHY FOR THE DEVIL (Godard, 1968), IL RAGGIO VERDE (Rohmer, 1986), CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA (Donen/Kelly, 1952), LA FINESTRA SUL CORTILE (Hitchcock, 1954), MANHATTAN (Allen, 1979), SENTIERI SELVAGGI (Ford, 1956), DARKMAN (Raimi, 1990)
Location: Bologna o Sambuceto?
Contact:

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by sandrix81 » Wednesday 21 April 2010, 14:30

che poi probabilmente non è neanche tanto il binomio noioso-bello (comunque proposto da te), quanto il fatto (che condividi comunque con il 90% degli spettatori degli ultimi 3 decenni) che, se un film le cose non te le spiattella in faccia, non sei in grado di coglierle.
"Io ho letto il libro e se non ci fosse Gatsby, il romanzo non sarebbe stato scritto" (marlon-brando)

User avatar
Blue
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 21645
Joined: Sunday 4 March 2007, 1:00
Sesso: Uomo
Location: Londra 1973 (To)

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by Blue » Wednesday 21 April 2010, 15:52

leonardo wrote:ma non dire eresie tu, Clint per il suo film più sciocco.... :incredulo:

Ah è diventato improvvisamente questo il suo peggiore... l'anno scorso era changeling... ho kome l'impressione ke di volta in volta il film in gara diventa il suo peggiore :roll:

leonardo wrote:e lascia stare Ferrarista che in "commenti" altri scrivono bestialità e cose fuori argomento ben più grandi.


alinti wrote:Blue ma stai buono che questo è il topic giusto per questi messaggi.


Ma figuratevi se mi riferivo a Ferrarista (o non ho letto il suo messaggio o lo ha inserito mentre stavo scrivendo la risposta)... stavo parlando dei vostri messaggi precedenti...
Image

User avatar
alinti
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 15790
Joined: Monday 26 February 2007, 1:00
Contact:

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by alinti » Wednesday 21 April 2010, 15:57

Ah ecco mi pareva.
.

User avatar
leonardo
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 18517
Joined: Saturday 16 October 2004, 1:00

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by leonardo » Wednesday 21 April 2010, 16:12

vabbe' blue esprimiti un po' meglio allora....
e certo che Clint peggiora di film in film, che scoperta :incredulo:
sebbene sembrasse un po' meglio al primo impatto col tempo vengon fuori tutte le pecche...
ormai Cint non fa che celebrare se stesso con spocchia e arroganza...e voi ancora a sbavargli dietro :incredulo:

User avatar
Blue
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 21645
Joined: Sunday 4 March 2007, 1:00
Sesso: Uomo
Location: Londra 1973 (To)

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by Blue » Wednesday 21 April 2010, 17:11

Eh ho detto ke non ho letto il suo messaggio... mika finisce il mondo!!!

Clint arrogante poi mi mancava ankora devo ammetterlo :roll:

Cmq parlate di Clint minore (vabbè grazie altri-tre o quattro erano capolavori assoluti... e se fossi stato su IOMA avrebbero certamente avuto più successo... con Leo ke spopolava solitario figuriamoci :cow:...)
Ma mi volete Mettere Shutter tra i migliori Scorsese??? perfavore su...

Che poi pace... mi pare talmente evidente ke la gara sarà tra Clint e Tarantino ke non vedo il bisogno di continuare...

Il problema rimane solo nella sceneggiatura non originale... sarebbe un grave smacco...
Image

User avatar
Terry-
Regista
Regista
Posts: 1521
Joined: Wednesday 30 January 2008, 23:23

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by Terry- » Wednesday 21 April 2010, 18:02

gran torino è un bel film e la nomina è meritata ma è vero che eastwood sta dimostrando tutti suoi limiti,prima di gran torino aveva infilito un film più brutto dell'altro.
scorsese non fa un grande film da molti anni e shutter non fa eccezione,i tempi di taxy driver e toro scatenato sono lontanissimi...
nessuno dei due merita di vincere

ecco cosi accontento sia blue che leonardo :lol:

e non parliamo della categoria attori protagonisti,sono stati fatti fuori i migliori,cinquina scandalosa

User avatar
Terry-
Regista
Regista
Posts: 1521
Joined: Wednesday 30 January 2008, 23:23

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by Terry- » Wednesday 21 April 2010, 18:09

Clint arrogante poi mi mancava ankora devo ammetterlo

il finale di gran torino parla chiaro,clint martire,santo,coraggioso che si sacrifica per combattere il male e per far trionfare la giustizia..
combatte senza armi,novello gandhi..

l'accusa di arroganza ci sta tutta

User avatar
Blue
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 21645
Joined: Sunday 4 March 2007, 1:00
Sesso: Uomo
Location: Londra 1973 (To)

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by Blue » Wednesday 21 April 2010, 18:27

Ma quello sarà al massimo Walt Kowalski. O volete dire ke Eastwood vuole proporsi come icona assoluta con questo film?? :roll:

Parlando di stile registico mi pare l'arroganza quest'anno stia da altre parti... anke senza far nomi... e cmq sarebbe uno degli ultimi aggettivi che attribuirei a Eastwood regista anke in generale.
Image

User avatar
grouchoromano
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 12320
Joined: Wednesday 25 January 2006, 1:00
Sesso: Uomo
Registi Preferiti: Eastwood, Allen, Hitchcock, Spielberg, i Marx, Fellini, Trurffaut, Mann, John Woo.....
Film: Manhattan, Gli spietati, Rocky Horror Picture Show, 8 e 1/2, La guerra lampo dei fratelli marx, Indiana jones e l'ultima crociata..
Location: roma
Contact:

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by grouchoromano » Wednesday 21 April 2010, 19:05

Ma che cazzo dite?
Il cinema di Eastwood, o Eastwood stesso, arrogante?
Ma andatevi a sparare. O a vedere Baaria, che è un po' lo stesso...
Image

User avatar
alinti
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 15790
Joined: Monday 26 February 2007, 1:00
Contact:

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by alinti » Wednesday 21 April 2010, 19:08

leonardo wrote:vabbe' blue esprimiti un po' meglio allora....
e certo che Clint peggiora di film in film, che scoperta :incredulo:
sebbene sembrasse un po' meglio al primo impatto col tempo vengon fuori tutte le pecche...
ormai Cint non fa che celebrare se stesso con spocchia e arroganza...e voi ancora a sbavargli dietro :incredulo:

Ma allora pure Scorsese dopo Taxi Driver e Toro Scatenato per un po' è calato, cioè fino a Quei bravi ragazzi e poi ai film con DiCaprio. Ma solo perché non era facile rimanere a quel livello.
Vorrei vedere se glielo diresti in faccia a Clint :lol:
.

User avatar
leonardo
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 18517
Joined: Saturday 16 October 2004, 1:00

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by leonardo » Wednesday 21 April 2010, 20:42

mamma mia cosa apgherei per farlo :lol:


Blue wrote:O volete dire ke Eastwood vuole proporsi come icona assoluta con questo film?? :roll:

azzz....e infatti con qualcuno, purtroppo, ci riesce :incredulo:

User avatar
sandrix81
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 14276
Joined: Friday 15 October 2004, 1:00
Registi Preferiti: Jean-Luc Godard, François Truffaut, Eric Rohmer, Sam Raimi, Ozu Yasujiro, Friedrich Wilhelm Murnau, Dziga Vertov, Buster Keaton, Ernst Lubitsch, Alain Resnais, Georg Wilhelm Pabst, Carl Theodor Dreyer, Alfred Hitchcock, Howard Hawks, Nicholas Ray, John Ford, Billy Wilder, Frank Capra, Sam Peckinpah, Peter Bogdanovich, Steven Spielberg, William Friedkin, John Carpenter, George A. Romero, Woody Allen, Nanni Moretti, Roberto Rossellini, Jean Renoir, Orson Welles, Max Ophuls, Jacques Tati, Kitano Takeshi, Kim Ji-Woon, Lars Von Trier, David Lynch, Jean Marie Straub e Danièle Huillet, Jacques Rozier, Jean Rouch, Quentin Tarantino, Cameron Crowe, Brian De Palma
Film: I 400 COLPI (Truffaut, 1959), FAUST (Murnau, 1926), VIAGGIO A TOKYO (Ozu, 1953), SYMPATHY FOR THE DEVIL (Godard, 1968), IL RAGGIO VERDE (Rohmer, 1986), CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA (Donen/Kelly, 1952), LA FINESTRA SUL CORTILE (Hitchcock, 1954), MANHATTAN (Allen, 1979), SENTIERI SELVAGGI (Ford, 1956), DARKMAN (Raimi, 1990)
Location: Bologna o Sambuceto?
Contact:

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by sandrix81 » Wednesday 21 April 2010, 20:54

Terry- wrote:il finale di gran torino parla chiaro,clint martire,santo,coraggioso che si sacrifica per combattere il male e per far trionfare la giustizia..
combatte senza armi,novello gandhi..

ma che cazzate perla ma donna, ma perché prima di dire 4 non controllate che il problema sia effettivamente 2+2?
"Io ho letto il libro e se non ci fosse Gatsby, il romanzo non sarebbe stato scritto" (marlon-brando)

User avatar
Daniele Marcucci
Protagonista
Protagonista
Posts: 51
Joined: Thursday 16 April 2009, 20:18
Sesso: Uomo
Registi Preferiti: Mankiewicz, Kazan, Hitchcock, Lean, Wilder, Wyler, Stevens.
Scorsese, Ivory, Campion, Daldry, Ridley Scott, Spielberg, Cameron ecc.
Film: Viale del Tramonto, Eva contro Eva, Un tram che si chiama desiderio, improvvisamente l'estate scorsa, Un posto al sole.
Location: Perugia

Re: COMMENTI ALLE NOMINATIONS - IOMA 2010

Post by Daniele Marcucci » Wednesday 21 April 2010, 21:08

Ma come! Pensavo di ricevere insulti in quantità per la mia provocazione sul film di Tarantino, invece ho ricevuto al massimo un paio di commenti indignati! Mentre vedo salire i toni per dichiarazioni molto meno drastiche riguardo Eastwood e Scorsese!!!!!

Inziamo a dire che quanto da me dichiarato sulla scenaggiatura è stato volutamente enfatizzato per ottenere reazioni da parte dei suoi sostenitori che sapevo essere numerosi! Che ritengo la sceneggiatura solida, nonostante sia spesso sopra le righe, ma è il marchio di fabbrica di Tarantino, che a me tra l'atro piace un casino! E che se non voterò in questa categoria, sarà solo perché ho un amore sviscerato nei confronti dei Coen (anche se A Serious Man non è certamente il loro miglior film). E' ovvio che l'aver stravolto un fatto storico e scelto un finale volutamente anacronistico e scoppiettante, tanto provocatorio quanto rassicurante, è in realtà un dettaglio e che, anche se non condiviso, non può demolire il giudizio complessivo su un'intera sceneggiatura. Non è neppura la prima volta che questo accade, ma è anche l'unico difetto che sono riuscito a trovare nello script in questione. Difetto, non perché sia vietato uscire dal fatto storico documentato, il cinema è anche fantasia e finzione, ma perché,anche in questo caso,la scelta tutto sommato è fine a se stessa, non aggiunge molto al film che sarebbe stato altrettanto godibile se fossero stati falciati: il braccio destro del furer e un numero imprecisato di generali delle SS a quali potevano essere dati nomi di fantasia. L'evento sarebbe stato identificato come l'inizio della fine del nazismo e il giorno successivo Hitler si sarebbe potuto suicidare. Il risultato, credetemi, sarebbe stato il medesimo e il film non sarebbe stato né migliore né peggiore di com'è adesso. Le siddette "licenze poetiche" sono bene accette, giudizio personalissimo, solo se indispensabili per la narrazione del film, se così non è, allora preferirei farne a meno.
Tanto per par condicio mi viene in mente la licenza che un altro candidato di quest'anno, Cameron (lungi da me fare paragoni fra i due riguardo alla scrittura), fece in Titanic, film noto proprio per la scrupolosa e maniacale ricostruzione dell'episodio storico e della nave (carte da parati, stoviglie e tovaglie incluse). Per sottolineare il gusto artistico fuori dal comune del personaggio interpretato dalla Winslet ci ha voluto far credere che avesse con sé alcuni dipinti tra cui un Monet e un Degas, artisti non compresi dai loro contemporanei ma che invece lei aveva apprezzato, tanto da acquistane alcune opere per pochi spiccioli. Questi dipinti secondo Cameron, sarebbero andati perduti in fondo all'oceano, quando sappiamo benissimo che in questo momento sono appesi alle pareti del Louvre! Ora... è una licenza poetica? Si. E' solo un dettaglio insignificate? E' vero! Ma a che scopo? Era indispensabile? non poteva far dipingere un paio di croste con stile e soggetti che potessero ricondursi alle opere di quei maestri, ammesso che fosse davvero indispensabile chiamarli in causa, e proporci la fantasia che alcune opere d'arte, pezzi unici dal valore inestimabile, sarebbero state perdute durante quel tragico evento? Perché utilizzare dipinti che conosciamo bene e che sappiamo essere altrove? Per quanto ammetto che anche in questo caso fosse un dettaglio insignificante, non ne vedo l'utilità. Credo fermamente che ci sia sempre un modo funzionale e corretto di esprimere un concetto e di dare un significato ad una storia, seppur di fantasia, senza dire castronerie. Su questo punto sono convinto, ma sia chiaro non pretendo di imporre il mio pensiero a nessuno.

Comnque quest'anno di sceneggiature veramente sbalorditive non ho viste , e quella di Bastardi è certamente una delle migliori.

Quanto alle critiche su Clint e Martin, sono in disaccordo con entrambe. Eastwood anche in Gran Torino ha fatto un buon lavoro, è un film asciutto duro e ironico allo stesso tempo. E' una formula questa che effettivamente sta riutilizzando un po' troppo spesso, ma da qui a dire che è un brutto film ce ne vuole.... Diciamo che il suo è un cinema con uno stile molto molto classico, senza troppi fronzoli con sceneggiature abbastanza solide. Ricorda un cinema di alri tempi. Non sperimenta molto e questo è il suo più grande limite, ma ha anche una certa età e quindi ci potrebbe stare, non lo cambierei comunque con quasi nessuno dei giovani registi che ci sono in giro oggi...
Scorsese è ancora più inattaccabile, loro due sono per me tra gli ultimi grandi del loro tempo, ma Scorsese, in più di Eastwood, ha il fatto che sperimenta alla grande. Si rinnova continuamente e negli ultimi 15 anni, seppur con il suo stile inconfondibile, si è confrontato con film diversissimi centrando sempre l'obiettivo. E devo dire che per me, so di non essere condiviso, questi sono gli anni migliori. Da quando ha abbandonato De Niro sta vivendo una nuova giovinezza artistica. Questo non per sminuire Taxi Driver, Mean Street, Toro Scatenato o i più recenti Quei Bravi Ragazzi o Casinò, perché sono film eccezionali, ma perché in questa prima parte della carriera si è un po' cullato sugli allori di una tipologia di film a lui molto congeniale, che funzionava, che gli ha dato soddisfazioni, ma nella quale è rimasto un po' intrappolato. Anche se va detto che nello stesso periodo ha avuto delle piccole deviazioni dalla strada battuta, creato qualche film un po' diverso e di indubbio valore, sto pensando a Fuori Orario, a Re per una Notte a l'Ultima Tentazione di Cristo... Ma la svolta definitiva l'abbiamo avuta negli anni novanta, anni di film innovativi e bellissimi, veri e propri capolavori. Primo su tutti "L'Età dell'innocenza" il fil più lontano dal suo cinema precedente, e probabilmente anche per questo, sempre secondo me, il suo più grande capolavoro! Si è lavato le mani dal sangue dei suoi film più cruenti ed ha indossato i guanti bianchi, dando una lezione esemplare a tutti quei professionisti riconosciuti del cinema di matrice letteraria e in costume. Poi ha continuato a sperimentare ed ha continuato a confezionare capolavori: Gangs of New York e The Aviator su tutti. Bellissimi anche The Departed e l'ultimo Shutter Island.
Non credo che Scorsese sarà ricordato dai posteri per questo film in particolare, ma c'è sempre il suo stile inconfondibile, una grande maestria per costruire l'atmosfera giusta, tecnicamente si avvalso degli usuali collaboratori che sono fra i più grandi professionisti nel loro settore, da Robert Richardson a Thelma Schoonmaker, da Dante Ferretti a Sandy Powell (anche se quest'anno ha risparmiato sul compositore! chissà perché?), ed il cast artistico era di quelli delle grandi occasioni. Tutti hanno fatto un lavoro encomiabile per cui non vedo gli estremi per una bocciatura così drastica.
Non sarà il suo migliore, questo lo penso anch'io, ma il peggior film di Scorsese è comunque migliore di quello che potenzialmente potrebbe realizzare almeno l'80% degli altri registi in attività! E sono stato buono!
La ragione perché non è riconosciuto come un film fondamentale nella filmografia di Scorsese? Perchè è un Thriller, anche se di nicchia, perché fra tutti i suoi film è uno dei meno "pretenziosi", proprio perché di genere. Ma questo è un altro esperimento in un territorio che non aveva ancora esplorato, è un'ulteriore ventata d'aria fresca nella carriera di un giovanotto che dopo 40 anni di carriera ad altissimi livelli, riesce ancora a sorprenderci con la sua inventiva e la sua straordinaria modernità.
D.M.

Post Reply

Return to “EDIZIONE IOMA 2010”